A contribuire alla scelta della location influirà in maniera particolare il tipo di servizio per il pranzo nuziale. Servito al tavolo o buffet?

Impropriamente si pensa che scegliere un servizio a buffet significhi risparmiare e che vi siano grandi quantità di cibo ma è bene che si conoscano in dettaglio le proposte per poter compiere la scelta più adeguata all’evento che si intende realizzare.

Il pranzo servito avrà sicuramente dei vantaggi in termini di tradizionalità e organizzazione.

Gli ospiti verranno fatti accomodare al  tavolo loro designato e potranno vivere tutto il momento del banchetto comodamente seduti, serviti dal cameriere con il quale si rapporteranno per qualsiasi richiesta  e godranno della compagnia degli altri commensali seduti allo stesso tavolo.

Il tavolo rappresenterà sostanzialmente il punto di riferimento anche per gli sposi che andranno a visitare gli invitati scambiando chiacchiere formali.

Ovviamente questo tipo di sevizio è molto più tradizionale e formale. Particolarmente indicato per le persone di una certa età che avrà difficoltà a spostarsi e raggiungere il tavolo del buffet per riempire il proprio piatto.

L’idea del servizio a Buffet è legata all’idea di un evento dinamico, giovanile e meno formale. Chi sceglie questa formula intende lasciare liberi i propri ospiti di accomodarsi dove hanno piacere di stare, scegliere una compagnia, oppure spostarsi liberamente tra gli spazi della location.

Il Buffet riserva sempre grandi sorprese. La presentazione dei prodotti è sempre più curata e lascia emozionati in primis gli sposi all’apertura del servizio. Lunghe tavolate con prodotti tipici, prodotti che soddisfano i gusti dei commensali, che danno un’ampia possibilità di scelta sia in termini di varietà che in termini di quantità.

E’ necessario, però, che il buffet sia un buffet servito.

La presenza del cameriere è comunque necessaria per evitare che vi siano difficoltà nella fase di “impiattamento” oppure di scelta del prodotto e, soprattutto riesca ad indirizzare i commensali evitando quelle fastidiosissime code attorno ai tavoli.

Infondo si sa che il buffet crea un po’ di confusione non soltanto dovuta alla “ricerca del cibo” ma anche alla curiosità che questo tipo di servizio comporta.

In conclusione, la scelta ideale per il pranzo o cena nuziale non deve essere dettata dalla ricerca del risparmio o dalla speranza di soddisfare le esigenze degli ospiti dell’evento.

Quando si visitano strutture che realizzano eventi, sarà necessario prestare attenzione alle proposte che vi sottoporranno, e magari trovare delle soluzioni intermedie tra un banchetto dinamico e informale con la scelta di un servizio misto: un Buffet di aperitivi e antipasti iniziale, il servizio al tavolo solo per i primi ed il secondo, e nuovamente un gran Buffet per dolci, frutta ed il taglio della torta.

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: